Caso Denise, presentata opposizione a richiesta di archiviazione della Procura

Piera Maggio e Piero Pulizzi chiedono che indagini non chiuse e verità sulla scomparsa della loro piccola Denise

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
13 Ottobre 2021 16:54
Caso Denise, presentata opposizione a richiesta di archiviazione della Procura

“Opposizione depositata”. Così attraverso un post sul suo profilo facebook Piera Maggio ha annunciato il deposito presso il Tribunale di Marsala dell’opposizione alla richiesta di archiviazione delle indagini relative al “caso Denise”. In pratica è stato dato seguito a quanto Lei e il marito Piero Pulizzi, padre naturale di Denise Pipitone, avevano annunciato.

Giorni addietro era stato l’avvocato Giacomo Frazzitta a spiegare che, dopo la lettura di tutti i fascicoli, sarebbe arrivata l’opposizione alla decisione della Procura, di circa un mese fa, che aveva chiesto al gip l'archiviazione per Anna Corona, indagata nuovamente per il sequestro e la sparizione di Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo l'1 settembre 2004 quando aveva 4 anni. Corona è la madre di Jessica Pulizzi, processata e poi assolta per concorso nel sequestro della bambina, ed è la ex moglie del padre naturale di Denise. L'archiviazione è stata chiesta anche per Giuseppe Della Chiave che lo zio Battista, sordomuto, aveva testimoniato di aver visto con Denise su uno scooter lo stesso giorno della scomparsa.

Piero Pulizzi e Piera Maggio sperano che l’indagine non venga chiusa e che si possa andare avanti con l’unico obiettivo di arrivare alla verità su un caso che è entrato nel novero dei misteri italiani. Così nei prossimi giorni potrebbe esserci un’udienza con i legali della famiglia di Denise Pipitone e delle altre persone coinvolte nel caso. In quell’occasione potrebbero emergere nuovi particolari nella vicenda che presenta molti punti oscuri frutto del muro del silenzio di chi ha visto o sapeva quanto accaduto alla piccola Denise.

Francesco Mezzapelle

In evidenza