Selinunte, trovato morto un "pesce nastro", specie rara e antichissima

Mistero. L'esemplare, di piccole dimensioni, trovato sulla spiaggia dell'Acropoli da un bagnante

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
30 Giugno 2022 22:46
Selinunte, trovato morto un

Un "pesce nastro" (Trachipterus trachypterus) morto è stato trovato sulla spiaggia dell'Acropoli di Selinunte da un docente castelvetranese Filippo Santangelo che ha postato la foto sui social. Il pesce vive in profondità, tra i 100 e i 600 metri, ed è raro trovarlo spiaggiato e per di più intatto. L'esemplare che è stato trovato a Selinunte è di piccole dimensioni. Il pesce nastro è un pesce osseo attualmente vivente nel Mediterraneo occidentale, nell'Atlantico orientale (dal Marocco alla Namibia e nelle acque del Sudafrica) e nel Pacifico (nelle acque della Nuova Zelanda, del Giappone e del Cile).Ma questo pesce viveva già nel pliocene medio (circa 4 milioni di anni fa) e nuotava nelle acque che coprivano i colli senesi.

Il corpo è argenteo e porta nel lato dorsale una serie (3-4) di macchie circolari nerastre. Le pinne sono rosa più o meno vivo. E' una specie pelagica, che vive in mare tra la superficie e profondità di 600 m. Ha vescica natatoria molto piccola e rudimentale. Si nutre di cefalopodi, crostacei e pesci pelagici o batipelagici. Si pesca occasionalmente in superficie e al largo con reti pelagiche trainate. Può raggiungere i 3 metri di lunghezza. Uova e stadi giovanili si incontrano con una certa frequenza nello Stretto di Messina. Più sporadico negli altri mari italiani.

foto di copertina arhcivio, foto allegata realizzata da Filippo Santangelo

Foto gallery

Ti piacciono i nostri articoli?

Non perderti le notizie più importanti. Ricevi una mail alle 19.00 con tutte le notizie del giorno iscrivendoti alla nostra rassegna via email.

In evidenza