Mazara, 8 persone denunciate. Altre 3 segnalate come assuntori di droga

Controllo del territorio finalizzato alla repressione e contrasto alla criminalità e spaccio di sostanze stupefacenti...

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
06 Aprile 2022 12:34
Mazara, 8 persone denunciate. Altre 3 segnalate come assuntori di droga

I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno condotto un articolato servizio di controllo del territorio ad ampio raggio finalizzato alla repressione e contrasto alla criminalità predatoria e alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le diversificate attività eseguite nell’ambito del servizio, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza, per varie ipotesi di reato, nei confronti di 8 persone deferite in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. Altre 3 persone sono state segnalate in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti alla Prefettura di Trapani per il possesso di modiche quantità di hashish, crack e marijuana.

In particolare, nel corso delle perquisizioni compiute, un cittadino straniero di 21 anni e un 29enne del posto, sono stati trovati in possesso di diverse dosi di hashish e di materiale utile al confezionamento delle stesse. I Carabinieri hanno sequestrato anche la somma di 200 euro che si trovava nella disponibilità del 21enne, poiché ritenuta provento del traffico illecito di droga, e un coltello a serramanico di genere vietato con un paio di forbici intrise presumibilmente di sostanza stupefacente, appartenenti al 29enne.

Durante i controlli alla circolazione stradale, 3 persone di 25, 37 e 57 anni, sono state deferite per l’ipotesi di reato di reiterazione nella guida senza patente perché mai conseguita o revocata, mentre una quarta persona, per guida in stato di ebbrezza.

Nel proseguo del servizio, nell’ambito del controlli ai soggetti gravati da misure restrittive della libertà, hanno denunciato per l’ipotesi di reato di evasione 2 persone, un uomo e una donna, rispettivamente di 48 e 42 anni, poiché si sarebbero allontanati dalle proprie abitazioni ove erano stati sottoposti alla detenzione domiciliare.

Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Comunic

Ti piacciono i nostri articoli?

Non perderti le notizie più importanti. Ricevi una mail alle 19.00 con tutte le notizie del giorno iscrivendoti alla nostra rassegna via email.

In evidenza