Mazara, rinvenute tre ancore di epoca romana

La scoperta avvenuta grazie alla segnalazione del subacqueo mazarese Walter Marino e di subacquei della Lega Navale

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
22 Settembre 2022 19:21
Mazara, rinvenute tre ancore di epoca romana

Nei giorni scorsi, in una operazione congiunta tra Soprintendenza del Mare, Guardia Costiera di Mazara del Vallo e 3° Nucleo Subacquei della Guardia Costiera di Messina, grazie alla segnalazione di un subacqueo mazarese, Walter Marino, sono state documentate tre ancore nel fondale antistante la città di Mazara del Vallo. Le ancore erano state individuate dal segnalante e dai subacquei della Lega Navale di Mazara nel corso di una immersione ricreativa. La tempestiva segnalazione al Comandante della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, C.F. (CP) Enrico Arena, ha attivato le procedure di verifica del sito.

Nel corso dell'immersione, effettuata dai sommozzatori del Nucleo Subacqueo della Soprintendenza del Mare e del 3°Nucleo Subacquei della Guardia Costiera, sono stati documentati e rilevati due grandi ceppi d'ancora in piombo, di epoca romana, e un'ancora in ferro in corso di identificazione. Il rilievo 3D effettuato nel corso dell'immersione, consentirà di effettuare i primi approfondimenti sulla consistenza del ritrovamento. Nelle prossime settimane il sito sarà oggetto di ulteriori indagini per verificare la presenza di altre evidenze archeologiche.

Comunicato stampa

Ti piacciono i nostri articoli?

Non perderti le notizie più importanti. Ricevi una mail alle 19.00 con tutte le notizie del giorno iscrivendoti alla nostra rassegna via email.

In evidenza