Progetto “Sport nei parchi”. Anche il Comune di Gibellina aderisce all’iniziativa

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
23 Febbraio 2021 10:47
Progetto “Sport nei parchi”. Anche il Comune di Gibellina aderisce all’iniziativa

Gibellina. “Promuovere nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto, sia in autonomia che attraverso le associazioni sportive del territorio”. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa sottoscritto, lo scorso 10 novembre 2020, tra Sport e Salute S.p.A. (un'azienda pubblica italiana che si occupa dello sviluppo dello sport in Italia, producendo e fornendo servizi di carattere generale) e ANCI (Associazione nazionale comuni italiani). I due enti hanno predisposto un piano di azione e un avviso pubblico per la messa a sistema, l’allestimento, il recupero, la fruizione e la gestione di attrezzature, servizi ed attività sportive e motorie nei parchi urbani e in particolare per diffondere il progetto denominato “Sport nei parchi”.

Tale piano oltre alla creazione di nuovi modelli di pratica sportiva all’ aperto sia in autonomia che attraverso le associazioni del territorio, vuole promuovere l’utilizzo di aree verdi nei parchi pubblici per le varie attività, offrendo allo stesso tempo un servizio gratuito alla comunità; creare sinergie tra i comuni e le associazioni, che vadano oltre il periodo d’emergenza, per l’utilizzo di aree verde. Il Comune di Gibellina, che ha deciso di partecipare all’avviso, interverrà con l’allestimento di nuove aree attrezzate e alla riqualificazione di quelle esistenti.

A tal proposito è stato incaricato l’ingegnere Leonardo Accardo alla redazione del progetto. Sentito il parere del vice sindaco, nonché assessore all'Istruzione, politiche sociali, sport, personale comunale; è stata individuata l’area del progetto ossia l’Orto botanico - Giardino del Mediterraneo, all’interno del quale saranno installate le attrezzature sportive. Il costo totale per la realizzazione del progetto è stato quantificato in 25 mila euro, che il Comune cofinanzierà al 50%.

Solo dopo l’approvazione da parte di Sport e Salute e Anci, l’Amministrazione impegnerà il contributo necessario, pari a 12.500 euro, nel bilancio comunale. Valentina Mirto

In evidenza