Torna la "Festa Federicina", la rievocazione storica dell'arrivo di Federico III

La manifestazione si svolgerà dal 24 al 26 Settembre.

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
21 Settembre 2021 00:35
Torna la

L’Associazione “tradumari&venti”, con l’annessi Gruppo Medievale “MonteSanGiuliano - Erice” e Musici e Sbandieratori “Real Trinacria” Trapani-Erice, e col Patrocinio del Comune di Erice, presenta la FESTA FEDERICINA - Anno VII - Rievocazione Storica dell’arrivo nell’antico borgo di Re Federico III di Trinacria e la moglie Eleonora D’Angiò. L’evento di quest’anno vuol essere un segno di speranza per la ripresa definitiva delle nostre attività culturali, storici ed artistici purtroppo bloccati da quel 9 marzo 2020 con la dichiarazione mondiale della pandemia. Sarà un evento ridotto, con alcune novità e con tutte le restrizioni previste dai decreti anti covid-19.

Cercheremo di svolgere l’intera manifestazione in sicurezza e nella serenità. La manifestazione si svolgerà in tre giornate e il programma sarà ricco di tante novità che coinvolgerà meglio possibile le viuzze del borgo, ma il tutto sarà concentrato presso le “Torri del Balio”, che ci consentono maggiori controlli. L’ideazione e la programmazione dell’intera manifestazione sarà curata, come sempre, dal M.° Claudio Maltese, presidente dell’Associazione, con la preziosissima collaborazione di tutti i membri della stessa e di “amici ericini” che hanno voluto condividere con noi questo grande progetto. La sua base operativa sarà il giardino interno delle “Torri del Balio” dove sarà allestito il Villaggio Medievale popolano e militare: i mercanti, gli artigiani, l’accampamento degli sport medievali e le varie degustazioni.

Nella parte inferiore dei giardini si effettueranno tutti gli spettacoli medievali che vedranno gli ingressi contingentati fino al numero massimo di pubblico acconsentito. I visitatori dovranno presentare il greenpass o il tampone fatto entro le 48 ore prima. Tra le vie, ci saranno i Musici e Sbandieratori “Real Trinacria” Trapani-Erice e i Tamburi “Sicularagonensia” di Randazzo (CT) che sfileranno in modo scorrevole da Porta Trapani fino alle ”Torri del Balio”. Le strade saranno tutte addobbate con bandiere dai colori del regno di Trinacria e lungo il percorso saranno mandate in filodiffusione musiche tipiche del periodo storico. 

Quest’anno saranno presenti due gruppi di artisti importanti nel settore medievale: “I Diavoli Rossi”, che arrivano dalla provincia di Chieti, e la “Compagnia del Gufo” della provincia di Siracusa, che hanno girato l’Europa portando la nostra tradizione storica siciliana. A questi gruppi si aggiungono i “Cavalieri delle Torri Neri” e “La Taberna” di Enna. Si realizzerà la Mostra di Abiti Medievali riprodotti fedelmente dall’artista Ignazio Rondone del gruppo “Conte Cutelli” di Valledolmo (PA). Ed infine all’ingresso delle “Torri del Balio” ci sarà l’antica Arte della Falconeria, da parte del gruppo “Le ali e il guanto” di Marineo (PA). 

L’ingresso al Villaggio Medievale e agli spettacoli sarà gratuito. Ecco il PROGRAMMA 2021: - VENERDÌ 24 SETTEMBRE 2021: dalle ore 15.00 alle ore 19 (al Castello delle “Torri del Balio”, con ingresso ai possessori del greenpass o tampone e contingentato) - VILLAGGIO storico alle “TORRI DEL BALIO” con i Mercanti e la loro mercanzia; gli Artigiani e la loro arte; le guardie e i cavalieri, i popolani, i suoni, gli odori ed i sapori del medioevo. - ACCAMPAMENTO Militare 2 - L’ARTE DELLA FALCONERIA - SPETTACOLI DI GIULLARIA E ACROBAZIE (nel “Teatro dei giardini delle Torri del Balio”, ingresso contingentato a numero limitato) nel corso della giornata (tra le vie del Borgo) - MOSTRA di Abiti Medievali, presso alcuni cortile tipici ericini. - SFILATE itineranti (da Porta Trapani alle “Torri del Balio”) - SABATO 25 SETTEMBRE 2021: dalle ore 11 alle ore 13.30 - dalle ore 15.00 alle ore 19 (al Castello delle “Torri del Balio”, con ingresso ai possessori del greenpass o tampone e contingentato) - VILLAGGIO storico alle “TORRI DEL BALIO” con i Mercanti e la loro mercanzia; gli Artigiani e la loro arte; le guardie e i cavalieri, i popolani, i suoni, gli odori ed i sapori del medioevo. - ACCAMPAMENTO Militare - L’ARTE DELA FALCONERIA - SPETTACOLI DI GIULLARIA E ACROBAZIE (nel “Teatro dei giardini delle Torri del Balio”, ingresso contingentato a numero limitato) nel corso della giornata (tra le vie del Borgo) - MOSTRA di Abiti Medievali, presso alcuni cortile tipici ericini. - SFILATE itineranti (da Porta Trapani alle “Torri del Balio”) ore 21,30 NOTTE MEDIEVALE con Re Federico III di Trinacria (nel “Teatro dei giardini delle Torri del Balio” - Ingresso Libero fino al numero consentito) Spettacolo medievale con Acrobati, Sbandieratori, Fuochisti, Musici e racconti medievali: tutti insieme per far rivivere una notte particolare e suggestiva con le emozioni medievali. NOVITÀ ASSOLUTA! - DOMENICA 26 GIUGNO 2021: dalle ore 11 alle ore 13.30 - dalle ore 15.00 alle ore 18.30 (al Castello delle “Torri del Balio”, con ingresso ai possessori del greenpass o tampone e contingentato) - VILLAGGIO storico alle “TORRI DEL BALIO” con i Mercanti e la loro mercanzia; gli Artigiani e la loro arte; le guardie e i cavalieri, i popolani, i suoni, gli odori ed i sapori del medioevo. - ACCAMPAMENTO Militare - L’ARTE DELLA FALCONERIA - SPETTACOLI DI GIULLARIA E ACROBAZIE (nel “Teatro dei giardini delle Torri del Balio”, ingresso contingentato a numero limitato) nel corso della giornata (tra le vie del Borgo) - MOSTRA di Abiti Medievali, presso alcuni cortile tipici ericini. - SFILATE itineranti (da Porta Trapani alle “Torri del Balio”) ore 18,30 (dalle “Torri del Balio” al Real Duomo) CHIUSURA MANIFESTAZIONE con Re Federico III di Trinacria e consorte, le Guardie e i Cavalieri, i Nobili e i Popolani di Erice che renderanno OMAGGIO alla Vergine Maria, celeste patrona degli ericini, la cui Sacra Immagine è custodita nel Real Duomo, questo donato in segno di gratitudine dallo stesso Re Federico III, nel 1314.

Si concluderà così la settimana edizione della Festa FedEricina: un grande momento di aggregazione sociale e turistica della nostra città di Erice, che sia di speranza per la fine della pandemia e la ripresa mondiale.

In evidenza