La Sicilia rischia la zona gialla

A comunicarlo è stato il Presidente della Regione, Nello Musumeci

Simone
Simone Crapanzano
26 Dicembre 2021 09:00
La Sicilia rischia la zona gialla

Il recente incremento dei casi di positività da Coronavirus, che si sta verificando nelle ultime settimane, e la diffusione della nuova variante Omicron potrebbero far piombare la Sicilia nuovamente verso la zona gialla.

A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci dichiarando che «Prestissimo andremo in zona gialla».

«Temiamo che le feste natalizie - dice Musumeci - possano condurci in zona gialla. La nuova variante del virus è facilmente contagiosa, ma meno virulenta per chi ha fatto il vaccino, soprattutto la terza dose». «Affrontiamo con una certa serenità, - dichiara il Presidente della Regione - ma senza rilassarsi il periodo delle festività sapendo che il rispetto delle norme è il primo obiettivo al quale dobbiamo guardare».

Secondo il dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico regionale, infatti, nella settimana tra i giorni 13 e il 19 dicembre, si è registrato un incremento di oltre il 44% dei nuovi casi di positività al Covid rispetto alla settimana precedente, con un'incidenza, in media, di 189 positivi ogni 100mila abitanti (nella provincia di Trapani l'incidenza è di 243 positivi ogni 100mila abitanti).

All'incremento della positività, si è registrato anche un incremento di nuove ospedalizzazioni settimanali e un aumento dell'occupazione dei posti letto in area medica.

Ad essere colpiti sono soprattutto le fasce più giovani, ovvero chi ha un'età compresa tra i 6 e i 13 anni, seguiti dai bambini tra i 3 e i 5 anni e poi dai ragazzi tra i 14 e i 18 anni.

In evidenza