“Mafiabet”, 18 anni a “re delle scommesse” vicino a Messina Denaro

Condannato Calogero John Luppino imprenditore ed ex consigliere comunale a Campobello di Mazara

Redazione Prima Pagina Salemi
Redazione Prima Pagina Salemi
16 Dicembre 2021 09:24
“Mafiabet”, 18 anni a “re delle scommesse” vicino a Messina Denaro

E' stato condannato a 18 anni di carcere Calogero John Luppino, imprenditore del settore scommesse online, ritenuto vicino al latitante Matteo Messina Denaro. La sentenza è stata emessa dal Tribunale di Marsala che ha assolto altri quattro imputati: il padre, Giorgio Gaspare Luppino, Paola Maggio, Gaudenzia Zito e Vito Balsamo. 

Nel corso della requisitoria i pm della Dda di Palermo avevano chiesto la condanna dell'imprenditore a 19 anni di carcere per associazione mafiosa. Secondo l'accusa, Luppino “dirigeva e controllava il settore economico dell’esercizio di giochi e scommesse affidando alcune delle relative agenzie ad altri associati mafiosi".

L'imprenditore, in passato consigliere comunale a Campobello di Mazara, è stato arrestato nel blitz 'Mafiabet' del 2019 e all'inizio di quest'anno il Tribunale misure di prevenzione di Trapani ha sequestrato il suo patrimonio per il valore di 6 milioni di euro. "La sua ascesa è stata favorita in tutto e per tutto dagli affiliati ai mandamenti mafiosi di Castelvetrano e Mazara del Vallo - secondo l'accusa - che obbligavano i vari esercizi commerciali del trapanese ad istallare i device delle società di Luppino, pena pesanti ritorsioni". 

(FonteAGI)

In evidenza